mobile menu
mobile menu

Storia

FleuraMetz vanta una storia ricca e avventurosa, lunga oltre quarant'anni. Ecco una sintesi, che non ha nessuna pretesa di essere completa. Grosso modo la nostra storia può essere riassunta in tre fasi: pionierismo, costruzione e connessione.

La base di FleuraMetz è stata fondata da alcuni importanti pionieri del commercio olandese dei fiori.

Alla fine degli Anni 60 Ton Zonneveld e i fratelli Jan e Co Berkhout hanno avviato l’azienda di commercio fiori Berkhout-Zonneveld all’asta floricola di Beverwijk. Esportavano verso i grossisti di Brema e di Amburgo. Alla metà degli Anni 70 l’azienda, in grande espansione e con il nuovo nome Fleura, si è trasferita ad Aalsmeer (Olanda). Nel 1978, sotto la direzione di Hein Kalter, è stato aperto il primo Cash & Carry ad Hannover, dal nome H.B.I. (Holland Blumen Import). Un dettaglio saliente è che in realtà si trattava dell’acquisto di un grossista che si serviva da Fleura e che non era in grado di adempiere ai propri obblighi. Sotto la direzione di Co, che era alla guida dell’azienda olandese Fleura, e di Hein, che capitanava H.B.I., il fatturato e il numero di filiali H.B.I. in Germania registravano una crescita continua.

Alla fine degli Anni 70 Gerard Metz ha iniziato a fornire fiori recisi ai negozi di fiori di Anversa (Belgio). Gerard operava dall’asta floricola del Westland (Olanda). Alla metà degli Anni 80 il commercio ad Anversa è diventato più difficoltoso e Gerard ha puntato su Parigi, dove forniva direttamente – senza l’intervento di grossisti locali – fiori recisi e piante in vaso ai fioristi. L’azienda ha avuto una forte crescita e, alla fine degli Anni 80, la Gerard Metz B.V., con 250 clienti circa, si annoverava tra i maggiori giocatori nella regione di Parigi.

Negli Anni 90 dello scorso secolo e nei primi anni del nuovo millennio la crescita si è accelerata sotto la direzione di una nuova generazione di imprenditori.

All’inizio degli Anni 90 Frank Koenen è subentrato a Gerard in qualità di proprietario. La zona operativa è stata ampliata fino a comprendere tutta la Francia e, in più, sono stati aggiunti nuovi mercati conquistati con le proprie forze oppure con l’acquisto di altre società. Il Gruppo Metz serviva con il ‘concetto Diretto’ Paesi come la Germania e il Regno Unito, realizzando una continua crescita. Con l’ingresso di Internet a cavallo tra i due secoli Metz ha abbinato con successo ‘Iris’, il primo sistema di ordinazione tramite internet, all’acquisto diretto da floricoltori fissi ottenendo un rapido aumento della crescita. Nel 2008 il Gruppo Metz riforniva ogni settimana circa 4000 clienti fissi in Francia, Regno Unito, Stati Uniti, Canada, Germania, Italia, Spagna, Svizzera, Austria e Irlanda. In quel momento Metz era leader di mercato nel concetto Diretto.

Anche la combinazione Fleura/H.B.I. inaugurava un periodo di crescita a lungo termine, con l’arrivo alla fine degli Anni 90 del nuovo titolare Robert Kalter. Il concetto Cash & Carry è stato esteso a tutta la Germania, permettendo a Fleura/H.B.I. di diventare leader di mercato in questo Paese. Si è, inoltre, notevolmente investito in un altro concetto di vendita di successo, il Giro: l’autista/venditore passa dai negozi e vende dal furgone. Grazie all’acquisto di aziende Cash & Carry in Olanda (Jules Sleutjes) e in Svizzera (Hottinger) è stata conquistata una posizione leader sul mercato. Fleura ha ottenuto lo stesso risultato con le proprie forze in Austria. Oltre al commercio di fiori freschi tramite i due concetti per i fioristi, Fleura ha continuato a rifornire i grossisti importatori di fiori in Europa. Anche questo ramo è sempre stato importante. Nel 2008 Fleura era leader di mercato non solo nei concetti Cash & Carry ma anche nel Giro.

Il 3 luglio 2009 si è concretizzata la fusione di Fleura e Metz, con lo scopo di consolidare la posizione di mercato del fiorista in Europa e nel Nord America. Il connubio FleuraMetz si evolve da azienda di commercio a una rete che connette in modo efficiente e innovativo molte migliaia di floricoltori e fioristi.

Nel 2007 Fleura e Metz hanno avviato la combinazione di acquisti MFI (Metz Fleura International), con l’obiettivo di trarre massimo vantaggio dall’aumento di scala nel campo dell’importazione. Fin dal primo momento c’era grande simpatia tra le direzioni di Fleura e di Metz e, dopo poco tempo, sono stati raggiunti i primi successi nel campo dell’importazione. La condivisione della visione del futuro e della cultura aziendale, la complementarietà nei mercati e nei concetti di vendita rappresentavano motivi a sufficienza per discutere seriamente insieme. Questo ha comportato, il 3 luglio 2009, la fusione tra Fleura e Metz, con Frank a presiedere la Direzione e Robert il Consiglio di Amministrazione.

Dopo la fusione, per l’azienda FleuraMetz era chiaro fin dal principio che l’individuazione e l’uso ottimale dei vantaggi di scala, quali l’approvvigionamento, la logistica e il marketing, fossero essenziali per rafforzare la posizione di mercato degli operatori floricoli del settore. Anche il tragitto verso la necessaria organizzazione integrata è stato una vera avventura, ha richiesto tempi più lunghi del previsto e a volte è stato a dir poco un percorso ad ostacoli.

Anche se da FleuraMetz non finiranno mai i lavori, oggi l’azienda si è evoluta fino a diventare una rete che mette in connessione oltre 40.000 fioristi e grossisti con molte migliaia di coltivatori/produttori di fiori, piante e accessori. Una rete unica nel suo genere, che si distingue non solo per la grinta innata di realizzare efficienza e innovazione ma anche per l’ambizione di creare uno scambio continuo di informazioni tra fioristi e produttori.

FleuraMetz impiega 1400 dipendenti circa. Il fatturato annuale si aggira sui 400 milioni di euro.